Il Mulino di Gasper - è una villa sotto le montagne che offre relax, un'ambiente intimo, un'ottima gastronomia!

Storia del mulino

Benvenuti al Mulino di Gasper – la residenza che si trova nello stesso luogo del mulino originale, alla fine del villaggio Batizovce, situato ai piedi delle Tatras. Il nostro mulino offre ai nostri clienti svago, ambiente familiare, eccellente gastronomia, intimità e momenti di cultura indimenticabili. Lasciatevi trasportare dall’atmosfera da favola, scoprite la magia della storia della regione, lasciatevi coccolare dal lusso, immergetevi nella natura e riposatevi tra opere d’arte originali.

Il mulino centenario di Batizovce

 

Nel passato nessun villaggio poteva sopravvivere senza un mulino. Il popolo di Batizovce coltivava vari cereali – orzo, frumento, segale e miglio. Era necessario macinare il grano per poter ottenere la farina per l’alimentazione quotidiana. Soprattutto si usava il grano per produrre farina bianca e fare il pane, torte o semplicemente per addensare gli ingredienti. Una parte del raccolto annuale era destinato all’alimentazione animale. Ancora oggi l’orzo ripulito continua a far parte di quasi tutti i prodotti derivanti dalla macellazione del maiale come il famoso sanguinaccio o semplicemente si mangia con gli affettati. I contadini solevano portare al mulino del villaggio vari sacchi di grano e il giorno seguente venivano a raccogliere la farina che gestivano con oculatezza fino al raccolto successivo. Il mulino mosso dall’acqua riusciva a macinare i cereali fino ad ottenere farina di trama finissima. In Slovacchia ci sono farine di molti tipi: spessa, fine ed extra-fine. C’era una persona nel villaggio che si occupava unicamente della pulitura del grano. Un buon Krupiar, come si chiamava allora, sapeva togliere i gusci del grano alla perfezione.


Oltre al grano si coltivava anche il lino, che si usava soprattutto per produrre vestiti di uso quotidiano. Una volta bagnati, asciugati e spazzolati, i covoni di lino venivano pressati con delle travi enormi finendo cosí per ammorbidirsi. In tutta la pianura delle Tatras si coltivava e si raccoglieva lino. Questi duri lavori facevano parte della vita della maggioranza di queste famiglie.


In principio i mulini erano mossi dall’acqua. Le pale di legno, il perno e le altre ruote di legno – tutto questo girava e il mulino macinava grazie all’energia che proveniva dal torrente di Batizovce. Questa energia si usava non solo per il mulino ma anche per ammorbidire il lino mediante delle travi che lo colpivano con una grande pressione. La gente di Batizovce ancora ricorda il rumore proveniente da questa parte di mulino. Dopo la prima guerra mondiale a Batizovce si costruí un impianto idroelettrico e già al principio della seconda guerra mondiale tutto il villaggio ne fruiva. Ciò influenzò anche il funzionamento del mulino che cominciò ad utilizzare l’energia proveniente dall’impianto elettrico delle Tatras.


La gente di Batizovce ancora ricorda mugnai come Juraj Kečka, Valentín Grich, Jozef Chladoň o la famiglia Imrichová. Nel 2001 il mulino iniziò ad essere ricostruito. Dato che il passare del tempo distrusse gran parte dei muri, essi dovettero essere ricostruiti nuovamente. Ciononostante l’edificio dispone ancora di un muro originale e delle travi dell’ossatura dell’antica casa.



Il mulino ecologico di Gasper al giorno d’oggi

L’energia dell’acqua del torrente di Batizovce continua ad essere utilizzata. Non maciniamo più nessuna farina, e nemmeno ammorbidiamo il lino. Usiamo questa energia per le turbine del nostro piccolo impianto che genera elettricità pulita ed ecologica. Essa viene distribuita nella rete ma viene usata anche nel nostro mulino. Oltre all’energia verde dell’acqua otteniamo anche quella del sole e della terra che ci permette di creare all’interno un ambiente caldo e accogliente anche negli inverni più rigidi. Ora che il mondo non sa vivere senza elettricità, calore e acqua potabile, ci facciamo prestare questi beni direttamente dalla natura senza danneggiarla.


Il Mulino di Gasper è unico ed autentico grazie all’accogliente ambiente da favola. L’interno del mulino è stato realizzato dall’artista Marián Čižmárik che ha dato al mulino un aspetto unico rispecchiando cosí la vita dei nostri bisnonni, il potere dell’acqua e della natura indomabile della regione. Nel nostro ristorante si possono osservare attrezzi e manufatti che si soleva utilizzare per trattare il grano e anche degli esemplari originali di mobili o di recipienti – tutti questi esemplari sono stati scelti ed esposti dall’illustre artista. Al Mulino di Gasper si può viaggiare nel tempo nel modo più lussuoso.